Ancora

Ti specchi nella pozza

riflessa

nel punto in cui non sei te stessa

Ma un rospo che ha ingoiato un grillo.

Con la pancia aperta

di nuovo brillo

Su spilli carta e semi

ancora e ancora strillo.

Se hai tenuto il fiammifero nero

Che ti ho lanciato contro

mangialo.

Se hai buttato l’elastico

Che mi hai legato al polso

taglialo.

Nella foto dello scorso maggio

tu scompari e io rimango.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...