Archivio mensile:gennaio 2018

Come un cerino

Il mio amore è grande

come un sole

luccica

e sgela

e brucia e incendia

e distrugge

e dimentica

e ricomincia.

Il mio amore è piccolo

come un cerino

si accende lento

e la sua luce tiepida

che fa su e giù

penetra i cuori

e presto li consuma.

Lo seguo

e mi allontana

mi divide

mi sciupa

mi sconfigge.

Si disperde

stagione dopo stagione

nella cenere del suo vivere

sempre

e nonostante.

E quando lo chiamo

non mi sente

va dritto

a zig zag

gira a sinistra

tutto pur di non rincasare.

Solo se lo chiamo col tuo nome.

Solo se lo chiamo col tuo nome si ferma

e senza girarsi, con la mano aperta,

mi aspetta.

Mi porta sotto la farnia

e lì ci riconciliamo,

torna, torna e resta per restare.

Il mio amore è come un gatto selvatico

mi ignora per giorni

poi mi fissa per ore

ha gli occhi della tigre e il manto vellutato

non lascia impronte con la zampa leggera

ed è sincero solo quando

si allunga all’ombra del Bosco.

Grazie a (quasi) tutti degli auguri

Ho compiuto 34 anni. Non mi sono sposata, non ho figli. Ho avuto altro da fare. Di meglio? Non so. La mia vita è vuota? No. Mi sento finita? Nemmeno. Qualcosa potrebbe cambiare? Può darsi. Mi sento giudicata? Sì. Le domande fuori luogo, gli sguardi compassionevoli (santo cielo, la compassione è un sentimento sublime ma un tantino fuori luogo in questo caso) i volti preoccupati, a volte anche l’aggressività. Tutti quelli che sono sulla strada dritta, quella giusta, che ti hanno insegnato a percorrere da quando eri piccolo. Voglio dire loro una cosa.

Ehi, ragazzi, non vi preoccupate. Io sto bene, giuro. Serena e soddisfatta, a modo mio. La capisco la vostra ansia, la vostra paura. Però non possono diventare le mie, siate comprensivi anche voi. Lasciate che io sia come sono. Così come tutte le donne che fanno scelte diverse e che vivono delle vite che non corrispondono alle vostre aspettative. È più bello così, incontrarsi e parlare.

Oppure leggete queste poche parole dopo i due punti e fate vostro il profondo significato che le anima: non mi rompete i coglioni, dai.

Con amore,

Giulia.