A proposito di insetti

Premessa. Gli insetti siamo noi. O meglio, tutto quello che è vicino, molto vicino, al suolo terreno per effetto di gravità  (s. f. [dal lat. gravĭtas -atis, der. di gravis «grave»]. – 1. In fisica, tendenza dei corpi materiali a cadere verticalmente al suolo, etc.)

Noi insetti, legati alla terra a causa della forza di attrazione, abbiamo a che fare nella quotidianità con le problematiche varie e molteplici legate alla corruzione e al deterioramento della materia. Nella fattispecie la materia di cui siamo composti è sottoposta al deterioramento sì del tempo ma anche al deterioramento dell’anzitempo. Dicesi deterioramento dell’anzitempo la malattia.  E in un sospiro rassegnato eccoci all’attualità. Nulla potrà mai uno psicologo – sì parlo anche io di Vannoni, sì proprio quello del Metodo Stamina – per i malesseri (quelli seri, quelli sui quali non si scherza, quelli delle malattie genetiche degenerative) del corpo, molto per quelli della mente, che a volte si ripercuotono anche sul corpo, è vero, ma questa è tutta un’altra storia e non andremo fuori tema.

Non parlerò della ricerca scientifica, quella vera, quella che negli ultimi decenni ha fatto passi da gigante e ha salvato davvero vite, non per scherzo, non per soldi.

Per approfondimenti: http://www.internazionale.it/news/italia/2014/01/14/la-storia-del-metodo-stamina/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...